The Ballad of Buster Scruggs

I Coen tornano al Lido di Venezia con un’antologia western il cui DNA è 100% Coen. Lontani (ma nemmeno poi così tanto) dal Suburbicon diretto da George Clooney, Joel & Ethan Coen tornano alle origini con qualcosa di nuovo.

In primis si tratta, come detto, non di un film, un lungometraggio, ma un’antologia composta da 6 racconti western completamente slegati tra loro. Una serie di corti (non proprio corti) che i fratelli sceneggiatori hanno scritto nel corso di diversi anni, in un primo momento a tempo perso.
Secondo, è prodotto da Netflix.

C’è satira, di quella che il duo ci ha abituato a vedere nei loro film. C’è follia ma anche un pizzico di romanticismo nei confronti del western, dei paesaggi Americani. C’è tanta ironica anche, sempre nei confronti di un genere che è stato per decenni il cuore di Hollywood. Perciò ci sono sparatorie, canzoni, personaggi improbabili, allegorie. Tutto ciò che è entrato nell’immaginario collettivo.

Una novità è anche che Netflix lo farà uscire, in contemporanea con l’uscita sulla piattaforma, nelle sale cinematografiche. Segno che, dopotutto, anche loro si sono dovuti adeguare.

 

Annunci

2 pensieri su “The Ballad of Buster Scruggs

  1. Pingback: Golden Globes 2019- L’inizio della fine | All that cinema!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...